Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies

Intestazione navigazione sito

Attività e funzioni

Attività e funzioni
Portale Della Lingua Italiana

La Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese viene costituita nel 2010 per favorire una crescente integrazione delle diverse componenti della promozione dell’Italia all’estero: culturale, economica e scientifica.

La diplomazia culturale italiana abbraccia un ampio raggio di attività: arte, cinema, letteratura e spettacolo, che si integrano con la diplomazia economica, la promozione del turismo e dello sport, l’internazionalizzazione del sistema universitario, la ricerca e la cooperazione scientifica e tecnologica, la protezione della proprietà intellettuale, l’innovazione, il design, la tutela e promozione delle produzioni enogastronomiche.

Questa è la promozione integrata e si fonda sulla convinzione del ruolo propulsivo della cultura per stimolare la crescita e affermare nel mondo un’immagine rinnovata e dinamica del Paese. L’Italia è sinonimo di bellezza, di saper fare e di qualità: un vero e proprio stile di vita che ha ispirato il piano Vivere all’italiana.

All’interno della Direzione Generale, il Direttore Centrale per la promozione della cultura e della lingua italiana guida e coordina gli uffici che si occupano della diplomazia culturale descritti a seguire.

Le scuole italiane all’estero costituiscono una rete per la promozione della lingua e cultura italiana e per il mantenimento dell’identità culturale per le nuove generazioni e i cittadini di origine italiana. Rappresentano uno strumento di diffusione di idee, progetti, iniziative, in raccordo con Ambasciate e Consolati e con le priorità della politica estera italiana.

La rete delle istituzioni educative all’estero comprende scuole statali, paritarie, sezioni italiane presso scuole straniere, lettorati e corsi, e abbraccia l’intero ciclo formativo: scuola per l’infanzia, primaria, secondaria di primo e di secondo grado.

Il sistema scolastico italiano, inoltre, è portatore di valori caratteristici del nostro “fare scuola” riconosciuti a livello internazionale.

Ufficio V

Funzioni:

  • scuole statali e private italiane all’estero, incluse le commissioni d’esame;
  • sezioni italiane presso scuole straniere, internazionali ed europee;
  • accordi in materia scolastica;
  • amministrazione del personale della scuola in servizio all’estero e dei lettori, dalla gestione alla formazione, dalle questioni giuridiche e contenzioso ai rapporti con le organizzazioni sindacali, d’intesa con la Direzione Generale per le Risorse e l’Innovazione (DGRI);
  • amministrazione del personale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca collocato fuori ruolo presso il Ministero degli Affari Esteri;
  • gestione del patrimonio demaniale delle scuole;
  • contributi a scuole non statali, enti e istituzioni scolastiche stranieri;
  • diffusione di iniziative culturali tramite la rete delle scuole italiane all’estero.

Contatti

email dgsp5@esteri.it

pec dgsp.05@cert.esteri.it

telefono + 39 06 3691 7143 

Approfondimenti

Cooperazione culturale multilaterale

L’Italia collabora attivamente con Istituzioni e Organizzazioni internazionali per sostenerne le attività di cooperazione culturale multilaterale. La cornice normativa e finanziaria della cooperazione culturale è costituita dai Trattati di adesione, dalle Convenzioni internazionali firmate e ratificate, e dai Fondi, Programmi e progetti cui il nostro Paese volontariamente partecipa.

Missioni archeologiche italiane nel mondo

La Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese (Ufficio VI) sostiene da molti anni missioni archeologiche, etnologiche e antropologiche italiane operanti all’estero, che diffondono le competenze italiane sviluppatesi nel tempo in campo archeologico.

L’Italia è punto di riferimento internazionale nel settore della ricerca archeologica e conservazione del patrimonio culturale e il sostegno dato alle missioni contribuisce a rafforzare la cooperazione culturale con altri Paesi e, in aree di crisi, è inteso a favorire percorsi politici di pacificazione.

Il recupero delle opere d’arte

L’Italia è tra i Paesi più colpiti dall’esportazione illegale di beni culturali e archeologici e nel tempo ha sviluppato strumenti legali, investigativi e organizzativi per contrastare questo fenomeno.

Il Ministero svolge un’attività costante di raccordo con il Comitato per la Restituzione dei Beni Culturali del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, il Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, le Rappresentanze diplomatiche italiane all’estero e quelle straniere in Italia.

Ufficio VI

Funzioni:

  • cooperazione culturale in ambito multilaterale e partecipazione a conferenze, fori e organismi multilaterali nel settore culturale;
  • Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, coordinamento della partecipazione italiana e promozione delle candidature alle liste per la protezione dell’ambiente e del patrimonio culturale materiale e immateriale;
  • diplomazia culturale europea e rapporti con l’Istituto Universitario Europeo;
  • partecipazione italiana alla rete EUNIC;
  • missioni archeologiche italiane all’estero attraverso i contributi e la valorizzazione della collaborazione culturale e delle attività di ricerca scientifica presso il pubblico e le Autorità locali;
  • protezione dei beni culturali in situazioni di crisi e recupero delle opere d’arte trafugate all’estero e rapporti con il Comando Tutela del Patrimonio Culturale dell’Arma dei Carabinieri.

Contatti

email dgsp-06@esteri.it

pec dgsp.06@cert.esteri.itcommissione.unesco@cert.esteri.it

telefono + 39 06 36911

Approfondimenti

Promozione della lingua italiana

Oltre due milioni di stranieri scelgono ogni anno di studiare l’italiano per avvicinarsi al nostro ricchissimo patrimonio artistico e culturale, per cogliere opportunità economiche o anche solo per assaporare un aspetto dello stile italiano. La promozione della lingua italiana nel mondo riveste un ruolo di interesse prioritario per la nostra politica estera ed è uno dei principali strumenti di cui dispone il Paese.

Con gli Stati Generali della lingua italiana del 2014, il Ministero ha presentato il primo censimento completo sulla diffusione dell’insegnamento dell’italiano all’estero, aggiornato negli anni successivi, che costituisce oggi il più completo insieme di dati sullo studio della nostra lingua all’estero. Il sostegno all’editoria e al libro italiano nel mondo, così come alla sottotitolatura di film, costituisce una parte importante della strategia di promozione.

Internazionalizzazione delle università e borse di studio

Il Ministero promuove il processo di internazionalizzazione del sistema della formazione superiore italiana, sostiene le iniziative di cooperazione internazionale, facilita gli accordi inter-accademici, eroga annualmente borse di studio per studenti stranieri e per italiani residenti all’estero in specifici Paesi e agevola la mobilità studentesca attraverso la rete diplomatico-consolare.

Il Piano Strategico per la promozione all’estero del sistema nazionale della formazione superiore, condiviso nelle sue linee generali con il Ministero dell’Università e della Ricerca, fa parte del più ampio progetto di promozione integrata e rappresenta un suo asse prioritario di azione per la diffusione del know-how scientifico, tecnologico e culturale italiano, sia come strumento di diplomazia sia come volano per lo sviluppo economico del Paese.

Scambi giovanili

Il Ministero sostiene gli scambi giovanili ed eroga contributi attraverso un bando annuale aperto a progetti volti alla realizzazione di percorsi formativi socio-culturali di arricchimento curriculare e formazione professionale per giovani italiani e stranieri, in Italia e all’estero. I progetti devono favorire attività di interscambio culturale con l’obiettivo di sviluppare nelle nuove generazioni il rispetto, la comunicazione e la tolleranza attraverso la reciproca conoscenza delle diversità culturali, anche tramite la creazione di partnership transnazionali tra due o più soggetti provenienti da paesi diversi.

Ufficio VII

Funzioni:

  • iniziative per la diffusione della lingua italiana all’estero;
  • certificazione della conoscenza della lingua italiana;
  • dichiarazioni di valore;
  • promozione all’estero dell’editoria e del libro italiano, inclusa la diffusione all’estero di materiale librario, didattico e audiovisivo;
  • contributi alle Università straniere per le cattedre di italianistica e per corsi di formazione e aggiornamento dei docenti universitari stranieri di italiano;
  • sostegno all’internazionalizzazione del sistema universitario italiano;
  • gestione degli accordi in materia di reciproco riconoscimento dei titoli di studio;
  • borse di studio per studenti internazionali e italiani residenti all’estero in specifici Paesi;
  • sostegno a progetti di scambi giovanili;
  • rapporti con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, il Ministero dell’Università e della Ricerca e altre amministrazioni e enti nei settori di competenza, e con la Società Dante Alighieri;
  • partecipazione, come segreteria, al Gruppo di Lavoro consultivo sulla promozione della cultura e della lingua italiana all’estero.

Contatti

email dgsp-07@esteri.it; dgsp07.linguaitaliana@esteri.it

pec dgsp.07@cert.esteri.itdgsp07.linguaitaliana@cert.esteri.it

telefono + 39 06 36911

Approfondimenti 

Promozione culturale

Il Ministero conduce un’intensa e articolata opera di promozione della cultura italiana, mirata alla sua diffusione all’estero soprattutto tramite la rete degli Istituti Italiani di Cultura. Spettacoli, mostre e concerti ma anche rassegne tematiche e grandi eventi caratterizzano una programmazione vivace e costante, che mira a raccontare lo straordinario patrimonio artistico-culturale del nostro Paese e le nuove creatività di un’Italia capace di parlare al mondo contemporaneo e guardare al futuro.

Istituti Italiani di Cultura

Il Ministero gestisce e coordina la rete degli 82 Istituti Italiani di Cultura (IIC) nel mondo. Gli Istituti sono luoghi di incontro e di dialogo per intellettuali e artisti, per gli italiani all’estero e per chiunque voglia coltivare un rapporto con il nostro Paese, e svolgono molteplici attività:

  • organizzano eventi di arte, musica, cinema, letteratura, teatro, danza, moda, design, fotografia, architettura e altro ancora;
  • offrono corsi di lingua e cultura italiana;
  • promuovono la cultura scientifica dell’Italia;
  • gestiscono un’efficiente rete di biblioteche;
  • creano contatti tra gli operatori culturali italiani e stranieri;
  • facilitano il dialogo tra le culture fondato sui principi della democrazia.

Collezione Farnesina

La collezione di arte contemporanea del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale è un formidabile strumento di diplomazia culturale. Nasce nel 2000 su iniziativa dell’Ambasciatore Umberto Vattani e oggi è costituita da oltre 400 opere in comodato d’uso che ripercorrono la storia dell’arte italiana del Novecento.

Ufficio VIII

Funzioni:

  • iniziative di promozione, coordinamento e indirizzo delle attività culturali all’estero (anche in attuazione degli Accordi culturali), inclusi grandi eventi e rassegne periodiche in campo culturale (arti figurative, eventi espositivi, spettacolo dal vivo, industrie culturali e altro ancora);
  • spettacolo dal vivo e industrie culturali, eventi espositivi e arti figurative;
  • premi artistici e residenze;
  • promozione del cinema italiano all’estero;
  • scambio di docenti e operatori culturali;
  • rapporti con il Ministero per i Beni e le attività Culturali e per il Turismo  e altri enti e amministrazioni nei settori di competenza;
  • verifica e controllo della gestione degli Istituti Italiani di Cultura, gestione del personale e degli esperti con profilo culturale;
  • proposte di nomina dei Direttori di Istituti di Cultura a persone di prestigio culturale ed elevata competenza (“chiara fama”, ai sensi dell’art. 14 della Legge 401/90) selezionate tramite Avviso pubblico;
  • protocolli esecutivi di Accordi culturali;
  • programmazione delle linee strategiche per i Paesi prioritari e Anni tematici;
  • conservazione e valorizzazione del patrimonio artistico della Farnesina, gestione apertura al pubblico della Collezione Farnesina e organizzazione di relative mostre in Italia e all’estero;
  • ricognizione e salvaguardia delle opere d’arte presso il Ministero e la Rete culturale italiana nel mondo.

Contatti

email dgsp-08@esteri.it

pec dgsp.08@cert.esteri.it

telefono + 39 06 36911

Approfondimenti