Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies

Intestazione navigazione sito

Il successo di Estate all’italiana Festival
Portale Della Lingua Italiana

Il successo di Estate all’italiana Festival

Categorie: Cultura e creatività -Musica e spettacolo

Trenta spettacoli e concerti dai migliori festival estivi italiani hanno raggiunto oltre 100 mila spettatori nel mondo.

Ravenna Festival Riccardo Muti_Foto di Silvia Lelli
Ravenna Festival Riccardo Muti_Foto di Silvia Lelli

“Un’estate italiana, ovunque” è lo slogan che ha accompagnato la proposta culturale trasmessa in mondovisione da alcuni dei più suggestivi luoghi del nostro Paese, per raccontare un’Italia che riparte dalla cultura e si rimette in moto pur nel rispetto delle norme di sicurezza.

Una scelta premiata dal pubblico che si è collegato da ogni parte del pianeta per seguire gli spettacoli proposti da Estate all’italiana Festival 2020, l’iniziativa dedicata ai Festival estivi italiani e promossa all’estero dalla rete di Ambasciate, Consolati, Rappresentanze Permanenti e Istituti Italiani di Cultura.

Dal 21 giugno al 28 agosto, 11 prestigiosi festival dell’Associazione Italia Festival hanno proposto 22 spettacoli in streaming e on demand attraverso la piattaforma italiafestival.tv.

Sono stati oltre 4.000 gli utenti registrati che hanno potuto assistere gratuitamente e ovunque agli spettacoli che complessivamente hanno superato le 73.000 visualizzazioni dall’Italia e da altri Paesi come Giappone, Cile, Usa, Argentina, Gran Bretagna, Australia e Russia.

A questi dati si aggiunge il successo dell’evento d’apertura del 21 giugno, che ha visto il Maestro Riccardo Muti dirigere l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini per il Ravenna Festival: spettacolo che ha totalizzato quasi 14.000 visualizzazioni.

Il grande jazz italiano è stato protagonista di due appuntamenti trasmessi da Umbria Jazz: il 19 luglio, con un evento straordinario che ha visto Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura suonare su un albero – come il Barone Rampante di Italo Calvino – accompagnati dall’Orchestra da Camera di Perugia, e il 10 agosto, con Gianluca Petrella, Danilo Rea, Fabrizio Bosso e i Funk Off. Il pubblico ha risposto con entusiasmo facendo registrare oltre 24.000 visualizzazioni uniche per le due serate.

Il Teatro Greco di Siracusa è stato lo scenario magico degli spettacoli dedicati a miti antichi e musica moderna dell’Istituto Nazionale del Dramma Antico, INDA 2020 Per voci sole. Gli appuntamenti del 22 agosto, con Isabella Ragonese e Teho Teardo, e del 30 agosto, con la performance site specific di Mircea Cantor, sono stati seguiti online da oltre 3.500 utenti connessi da tutti i continenti.

Nel mese di settembre il viaggio è proseguito con Place To Be, il progetto di Italian Music Festivals in cui si fondono narrazione del paesaggio e nuove sonorità.

I tre appuntamenti che hanno visto protagonisti Kety Fusco e Clap! Clap! dal bellissimo borgo di Civita di Bagnoregio (VT), i Calibro 35 dagli scavi archeologici di Egnazia in Puglia e il duo Nu Guinea immerso nelle vigne del Monferrato in Piemonte, hanno complessivamente raggiunto oltre 10 mila visualizzazioni.

Video

Per saperne di più...

Ti potrebbe interessare anche...

Naviga tra gli articoli