Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies

Intestazione navigazione sito

Novità in Collezione Farnesina #2
Portale Della Lingua Italiana

Novità in Collezione Farnesina #2

Categorie: Cultura e creatività -Arti Visive

Ultimi ingressi nella collezione d’arte contemporanea del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

La Collezione Farnesina si arricchisce di nuove opere: Gastone Novelli, Sabrina Mezzaqui e Emiliano Ponzi entrano a far parte della galleria d’arte contemporanea ospitata nelle sale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale 

I “Tre Onfali” vanno così ad arricchire la sezione dedicata ai grandi maestri del Novecento italiano: l’opera, realizzata da Gastone Novelli (Vienna, 1925 – Milano, 1968) per la Biennale di Venezia del 1968, è una delle rare prove scultoree dell’artista. Espressione dell’ultima fase della ricerca dell’artista, l’opera è costituita da tre solidi geometrici in resine artificiali che, sia nella forma sia nei sottili segni sulla superficie, richiamano gli omphalos greci. L’artista, tra i maggiori protagonisti dell’Informale italiano, dopo essersi avvicinato alle avanguardie letterarie dei primi anni ‘60 e aver indagato il senso pittorico della scrittura, tende a scoprire l’esistenza di un linguaggio universale legato alla mitologia e caratterizzato da profonde valenze magiche.

Tra le nuove tendenze, espressioni e linguaggi dell’arte contemporanea, entra in collezione l’opera ʺSenza titolo IIʺ (2006) di Sabrina Mezzaqui (Bologna, 1964), un dittico composto da otto carte intagliate a mano, montate su due losanghe in diagonale. Mezzaqui ha esposto nei principali musei italiani (GNAM, MAMbo, MART, Museo del Novecento di Milano) e in numerose città straniere (Dhaka, Amsterdam, Buenos Aires, Rabat, Tunisi, Hong Kong).

Con una meticolosa e paziente manualità, l’artista bolognese lavora sulla reinterpretazione di ciò che  appartiene al nostro sostrato culturale. Attraverso i suoi ritagli, che denotano estrema perizia tecnica, trasforma un elemento della vita di tutti i giorni, come la carta, in un altro oggetto carico di echi e tradizioni: il merletto. Così facendo recupera l’essenza antica comune alle cose che ci appaiono intime e familiari.

Ad arricchire la sezione dedicata alla grafica e all’illustrazione, infine, sono le creazioni di Emiliano Ponzi (Reggio Emilia, 1978). Le sue illustrazioni sono apparse su riviste e giornali tra i più importanti al mondo, dal New York Times a Le Monde. Ponzi è inoltre vincitore di premi prestigiosi come la medaglia della “Society of Illustrators New York”.

ʺChronicles from the red zoneʺ (2020) è un ciclo di 16 illustrazioni che ha per tema il modo in cui gli italiani hanno vissuto il periodo del lockdown, realizzato per il quotidiano statunitense The Washington Post.

Attraverso approcci stilistici differenti e uno sguardo discreto, Ponzi cattura il senso di vuoto e di sospensione che ha caratterizzato quei giorni, soffermandosi su alcuni momenti iconici, come la passeggiata di Papa Francesco, o sulla quotidianità di milioni di italiani mentre fanno la fila al supermercato o si affacciano alle finestre o passeggiano nelle città vuote, attraversate solo da rider solitari.

Per ulteriori informazioni sulla Collezione Farnesina, visita il sito collezionefarnesina.esteri.it

Ti potrebbe interessare anche...

Naviga tra gli articoli