Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies

Intestazione navigazione sito

A Barcellona l'opera di Carmelo Bene rivive al cinema
Portale Della Lingua Italiana

A Barcellona l’opera di Carmelo Bene rivive al cinema

Categorie: Cultura e creatività -Teatro -Cinema e Audiovisivo
Cinque film, trasposizioni di omonime opere teatrali del celebre artista italiano, sono in proiezione presso la Filmoteca de Catalunya.
Carmelo Bene_Un amleto de meno

L’Istituto Italiano di Cultura di Barcellona, in collaborazione con la Filmoteca de Catalunya, ha organizzato nella settimana dal 23 al 30 marzo un ciclo di proiezioni dedicate a Carmelo Bene (1937-2002), indiscusso protagonista della neoavanguardia teatrale italiana e tra i fondatori del “nuovo teatro italiano” nella seconda metà del Novecento.

Il ciclo propone 5 film diretti ed interpretati da Bene – Capricci, Don Giovanni, Nostra signora dei turchi, Salomè, Un Amleto di meno – che traspongono nella forma e nel linguaggio cinematografico gli omonimi lavori teatrali dell’autore. Ad integrazione del ciclo cinematografico il 22 marzo si è tenuto presso l’Università di Barcellona il seminarioCarmelo Bene contro la rappresentazione; pagine, sceneggiature, immagini“, al quale hanno partecipato critici e specialisti internazionali che condividono l’interesse per l’opera di questo singolarissimo artista teatrale italiano.

Carmelo Bene è stato, infatti, un ricercatore instancabile che ha costruito ogni sua opera come un’operazione contro lo spettacolo e il consumo: come attore, ha voluto fare della scena teatrale il luogo dell’impossibilità della rappresentazione, mentre come regista si è sempre rifiutato di fare del cinema un mezzo di comunicazione, ricordando costantemente al suo pubblico che l’impossibilità è l’unica esperienza propriamente artistica e la contraddizione l’unica forma di autenticità nell’arte.

 

Gallery

Ti potrebbe interessare anche...

Naviga tra gli articoli