Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies

Intestazione navigazione sito

"La Via della Seta" inaugura a Tashkent
Portale Della Lingua Italiana

“La Via della Seta” inaugura a Tashkent

Categorie: Cultura e creatività -Arti Visive
La mostra di arte contemporanea inaugura in Uzbekistan.
Pietro Ruffo, Constellation 2, 2019
Pietro Ruffo, Constellation 2, 2019

Dopo il successo della mostra a Tbilisi, “La Via della Seta. Arte e artisti contemporanei dall’Italia” giunge in Uzbekistan. Dal 15 dicembre al 5 gennaio 2022 la mostra sarà visitabile presso la NBU Gallery di Tashkent.

La Via della Seta offre un sintetico panorama dell’arte contemporanea italiana dalla fine degli anni Sessanta ai giorni nostri e costituisce la prima mostra di questo genere nella recente storia delle relazioni culturali tra Italia e Uzbekistan. Il suo percorso non poteva non includere questo importante Paese centroasiatico, che fin dall’antichità è sempre stato un crocevia di civiltà. – Agostino Pinna, Ambasciatore d’Italia a Tashkent

Curata da Angela Tecce, l’esposizione è una rappresentazione della qualità, della complessità e della diversità delle tendenze dell’arte contemporanea italiana, e presenta trentotto opere di alto valore, tra cui otto pezzi appartenenti alla Collezione Farnesina.

Conclusa la tappa uzbeka, il percorso proseguirà verso Oriente per concludersi in Cina nel 2022, Anno della Cultura e del Turismo Italia-Cina.

Realizzata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e dall’Istituto Garuzzo per le Arti Visive, la mostra viaggia nel mondo grazie alle Ambasciate e agli Istituti Italiani di Cultura.

Per saperne di più...

Ti potrebbe interessare anche...

Naviga tra gli articoli