Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies

Intestazione navigazione sito

Settimana della Lingua Italiana a Bogotà
Portale Della Lingua Italiana

Settimana della Lingua Italiana a Bogotà

Categorie: Cultura e creatività -Lingua e formazione -Arti Visive -Cinema e Audiovisivo -Musica e spettacolo -Editoria e Letteratura
La programmazione dell'Istituto Italiano di Cultura e dell'Ambasciata.
XXI Settimana della Lingua Italiana nel Mondo
XXI Settimana della Lingua Italiana nel Mondo

La Settimana della Lingua Italiana nel Mondo è ricca di eventi danteschi e non all’Istituto Italiano di Cultura di Bogotà.

Il 19, 20 e 21 ottobre l’Istituto Italiano di Cultura presenta “L’uomo prima della soglia”, uno spettacolo teatrale del regista e attore Salvatore Motta. Lo spettacolo è un viaggio attraverso i Canti I, III, V dell’Inferno, il Canto I del Purgatorio e il Canto XXXIII del Paradiso, in cui i versi di Dante dialogano con testi di Emmanuel Swedenborg, William Blake, John Milton, San Juan de la Cruz e Jorge Luis Borges. Martedì 19 e mercoledì 20 lo spettacolo si terrà all’Auditorio Mario Laserna Università Los Andes di Bogotà; giovedì 21 al Tribu Art Club. Il video dello spettacolo sarà pubblicato sul canale YouTube dell’Istituto Italiano di Cultura.

Mercoledì 19 ottobre l’Istituto Italiano di Cultura presenta la conferenza online “Dante fragmentos de imagen”, con la Professoressa Alessandra Merlo, il Professor Paolo Vignolo e l’artista Jose Alejandro Restrepo. I relatori partiranno da una domanda comune: che tipo di relazione crea il testo dantesco con le immagini? Da una parte la risposta viene dalla stessa lettura della Commedia: parole che evocano figure, apparizioni, visioni, e che hanno dato origine, nel corso dei secoli, a rappresentazioni visive e illustrazioni di alcuni famosi personaggi e situazioni della Commedia. Dall’altra, la domanda si scontra con l’impossibilità di racchiudere la Commedia in un’immagine totalizzante, coerente e unica, come se il testo fosse sempre eccessivo, esorbitante, impossibile da catturare. Da qui, il tema centrale proposto nella conferenza: che cosa possiamo dire oggi sull’opera di Dante, a partire da una riflessione e da una pratica contemporanea intorno alla rappresentazione e alle immagini, fisse e in movimento?

Mercoledì 20 ottobre l’Istituto Italiano di Cultura e la Società Dante Alighieri presentano l’incontro online “Il dono di Dante: la vostra Commedia”, con l’artista Enrico Mazzone. Mazzone, che ha illustrato la Divina Commedia su un foglio lungo 97 metri, si confronterà con i professori e gli studenti della Scuola Leonardo da Vinci di Bogotá, condividendo con i partecipanti materiale didattico, fotografie e pillole video.

Giovedì 21 ottobre l’Istituto Italiano di Cultura presenta la conferenza online del Professor Bruno D’Amore, “La Matematica nell’opera di Dante Alighieri“. Il Prof. D’Amore affronterà un aspetto poco conosciuto dell’opera di Dante: l’attrazione che sempre la logica, l’aritmetica, la geometria esercitarono sul Poeta, e che lo spinsero a riempire la Divina Commedia con ragionamenti deduttivi, rinvii numerici e teoremi euclidei. La conferenza virtuale sarà riprodotta in diretta Facebook sulla pagina dell’Istituto Italiano di Cultura e la registrazione della conferenza verrà successivamente pubblicata sul canale YouTube.

Per maggiori informazioni su questi tre eventi, visita iicbogota.esteri.it

Dal 19 al 22 ottobre, inoltre, sul canale YouTube e sulle pagine social dell’Ambasciata d’Italia a Bogotà saranno pubblicati tre documentari inediti dedicati a tre opere di artisti italiani in Colombia. Le tre opere sono il sipario di boccascena del Teatro Nacional de Cristobal Colón, realizzato da Annibale Gatti, la Chiesa di “Nuestra Señora del Carmen” di Giovanni Buscaglione e la statua “Rebecca” di Tito Ricci.

Scopri di più sul sito dell’Ambasciata.

 

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...

Naviga tra gli articoli