Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies

Intestazione navigazione sito

Fotografia e Terzo Settore. Aperte le candidature per "Italia Inclusiva"
Portale Della Lingua Italiana

Fotografia e Terzo Settore. Aperte le candidature per “Italia Inclusiva”

Categorie: Cultura e creatività -Opportunità -Arti Visive
Un progetto videofotografico nato per raccontare il patrimonio socio-economico del Terzo Settore italiano, e delle sue eccellenze, nel mondo.
Gea Casolaro_Le due città della fantasia (quella che cade dall’alto e quella che vive da basso)_2004-2007 - dettaglio
Gea Casolaro_Le due città della fantasia (quella che cade dall’alto e quella che vive da basso)_2004-2007 – dettaglio

Si comunica che, a seguito della riorganizzazione dell’articolazione interna delle strutture del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, in data 8 aprile 2022, il Responsabile Unico del Procedimento (RUP) relativo al progetto Italia Inclusiva, dott. Federico Palmieri, è stato sostituito dalla dott.ssa Carlotta Colli, vicaria dell’Ufficio VI della Direzione Generale per la promozione del Sistema Paese.

Il decreto relativo (3716/0021) è disponibile a questo link.

***

I nominativi dei fotografi selezionati per l’avviso “Italia Inclusiva” sono disponibili a questo link.

***

“Italia Inclusiva” è un progetto della Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese che mira a valorizzare il terzo settore italiano all’estero, attraverso la realizzazione di progetti video-fotografici che valorizzino l’attività di sei associazioni non profit italiane.

Il Terzo settore in Italia è una realtà dinamica ed estremamente variegata, che conta centinaia di migliaia di organizzazioni attive in diversi ambiti. Nasce per mettersi al servizio della comunità e allo stesso tempo crea comunità e relazioni, producendo un valore economico ben più grande di quanto venga quantificato. È un laboratorio attivissimo di imprenditoria e innovazione e contribuisce a promuovere la cultura e a renderla accessibile. Il Terzo settore italiano genera a sua volta una cultura della responsabilità, della cooperazione e della cura per le persone, gli spazi e le città. È quindi importante iniziare ad associare il Made in Italy anche alle eccellenze che il nostro Paese può vantare in ambito sociale, le quali hanno un ruolo cruciale nello sviluppo sostenibile del Paese e nell’inclusione dei suoi soggetti più fragili.

Il progetto mira a comunicare all’estero il contributo del terzo settore e a tentare di restituirne la varietà, attraverso la selezione di sei macro-aree di intervento, che richiamano gli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell’Agenda ONU 2030: legalità, empowerment femminile, rigenerazione urbana, integrazione sociale, sport, imprenditoria sociale.

Per la promozione e la valorizzazione di questo importante patrimonio socio-economico verranno realizzati dei progetti video-fotografici che raccontino l’attività delle associazioni individuate attive nei settori sopraelencati, in continuità con la consolidata tradizione della fotografia italiana nella lettura dei luoghi e della società.

L’Avviso pubblicoItalia Inclusiva” si rivolge a fotografi/video maker o collettivi emergenti o mid-career e rimarrà aperto fino al 4 febbraio 2022. I sei artisti selezionati potranno sviluppare il loro progetto video-fotografico osservando nel corso di alcuni mesi il lavoro e la storia delle associazioni. I progetti fotografici saranno poi valorizzati attraverso la realizzazione di sei libri e di altrettante mostre destinate ad essere diffuse nella rete diplomatico-consolare e degli Istituti Italiani di Cultura.

L’immagine di copertina è di Gea Casolaro – Le due città della fantasia (quella che cade dall’alto e quella che vive da basso) [dettaglio], 2004-2007

Su questa pagina, si può scaricare l’Avviso Pubblico e i quattro allegati della domanda di partecipazione.

 

Le manifestazioni di interesse ritenute ammissibili saranno valutate, con giudizio insindacabile, da una Commissione di valutazione, come previsto dall’art. 6.2 dell’avviso pubblico Italia Inclusiva.
La Commissione nominata è composta da 5 membri:

  1. a) Dottoressa Laura Napolitano, funzionaria dell’Area Promozione Culturale presso il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (con funzioni di presidentessa);
  2. b) Dottoressa Giovanna Calvenzi, in ragione della sua attività di ricerca, studio e valorizzazione della fotografia italiana ed internazionale e dell’indubbia professionalità come curatrice di mostre di fotografia e autrice e curatrice di pubblicazioni sulla storia della fotografia;
  3. c) Dottore Matteo De Mayda, co-fondatore del social communication lab Baringo, in ragione della sua attività di fotografo strettamente legata a progetti sociali ed ambientali e alla collaborazione con il mondo del terzo settore;
  4. d) Dottore Alessandro Lombardi, Direttore Generale della Direzione Generale del terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali;
  5. e) Dottoressa Anna Monterubbianesi, responsabile della comunicazione del Forum Nazionale del Terzo Settore.

Visto l’alto numero di domande di partecipazione da esaminare e tenuto conto dei tempi che si sono resi necessari per il soccorso istruttorio, sentito il RUP, la Commissione ravvisa la necessità di prolungare i tempi di valutazione delle domande. Si comunica pertanto che, rispetto a quanto indicato all’art. 6.5 dell’avviso pubblico, gli esiti della valutazione saranno resi noti entro il 25 marzo 2022.

Per saperne di più...

Documenti

Naviga tra gli articoli